salta al contenuto

Rilascio del Casellario Giudiziario da parte del Datore di Lavoro

CERTIFICATI RICHIESTI DAI DATORI DI LAVORO

Il 6 aprile 2014 è entrato in vigore il Decreto Legislativo 4 marzo 2014, n. 39 "Attuazione della direttiva 2011/93/UE relativa alla lotta contro l'abuso e lo sfruttamento sessuale dei minori e la pornografia minorile, che sostituisce la decisione quadro 2004/68/GAI."(GU n.68 del 22-3-2014 ).

L'art. 2 di tale decreto introduce l'art. 25 bis nel T.U. sul Casellario Giudiziale (D.P.R. 313/2002) che dispone: "Il certificato penale del casellario giudiziale di cui all'articolo 25 deve essere richiesto dal soggetto che intenda impiegare al lavoro una persona per lo svolgimento di attivita' professionali o attivita' volontarie organizzate che comportino contatti diretti e regolari con minori, al fine di verificare l'esistenza di condanne per taluno dei reati di cui agli articoli 600-bis, 600-ter, 600-quater, 600-quinquies e 609-undecies del codice penale, ovvero l'irrogazione di sanzioni interdittive all'esercizio di attivita' che comportino contatti diretti e regolari con minori."
Sono previste sanzioni per il datore di lavoro che non adempie all'obbligo (art. 2 comma 2).

PER CHI SORGE L’OBBLIGO

  • l’obbligo sorge solo per l’ipotesi in cui si abbia l’instaurazione di un rapporto di lavoro; non sorge se ci si avvale di forme di collaborazione che non si strutturino all’interno di un definito rapporto di lavoro; quindi nessun obbligo grava su enti e associazioni di volontariato quando intendano avvalersi dell’opera di volontari;
  • la norma non ha portata retroattiva;
  • l'obbligo si riferisce al momento in cui inizia il rapporto di lavoro;
  • se il datore di lavoro è pubblico, fatta la richiesta di certificato al Casellario, in attesa dell'acquisizione del certificato, può acquisire una dichiarazione del lavoratore sostitutiva di certificazione; se è privato, una dichiarazione sostitutiva di atti di notorietà.

Per questi certificati sono dovuti:

  • 1 marca da bollo da € 16,00
  • 1 marca per diritti di cancelleria da € 3,87 (in caso di urgenza una marca da euro 7,74) salvo i casi di esenzione che devono essere documentati dagli aventi diritto.
Documenti categoria Modulistica\Modulistica Servizi ai privati\Casellario Giudiziario dal datore di lavoro\
Documento Download Data
Modello per il rilascio del Certificato Penale del Casellario Giudiziario da parte del Datore di Lavoro 98 KB 05/11/2018

Gestito da Astalegale.net SpA

camera commercio lecco
Corso Promessi Sposi, 27 - 23900 Lecco (LC) - Tel. 0341379111 - Fax 0341379560
Email procura.lecco@giustizia.it - PEC prot.procura.lecco@giustiziacert.it
P.IVA e C.F. 83011920135